GT

La Coupé intelligente di casa Alfa.

Table of Contents

Storia

L'Alfa Romeo GT viene presentata nel 2003 al salone di Ginevra, pronta a raccogliere l'eredità delle precedenti coupé della casa del biscione. La GT è basata sull'ottima meccanica della 147, derivata a sua volta da quella della 156, potendo così disporre di una ciclistica eccellente che regala un comportamento dinamico al vertice della categoria. La GT viene realizzata dal centro stile Alfa, in collaborazione con la carrozzeria Bertone, e il risultato è una delle coupé più belle degli ultimi tempi, caratterizzata da un frontale molto personale, dominato dal grande scudetto e dai fari di forma particolare, completato dai due "baffi" inferiori, così da formare il classico "trilobo" dei frontali Alfa. Le fiancate dinamiche si concludono in una coda tronca e rastremata, che include i fanali posteriori. Nonostante le dimensioni compatte e la vocazione sportiva, la GT mantiene un'abitabilità da berlina, soprattutto per quel che riguarda lo spazio messo a disposizione dal bagagliaio. La GT viene equipaggiata col V6 Busso 3.2, il 18 TS e il 2.0 JTS per quanto riguarda i benzina, mentre le motorizzazioni diesel prevedono il 1.9, poi aggiornato in JTDm. La GT si avvia, insieme alla 147 a fine carriera, prevista per fine 2008 - inizio 2009, quando un nuovo modello farà il suo ingresso sul mercato: per trainare le vendite si è quindi scelto di realizzare delel versioni speciali, tra cui la versione BlackLine e la Q2, dotata di differenziale anteriore autobloccante.

Scheda tecnica

Modello 1.8 TS 2.0 JTS V6 3.2
Motore 4 cilindri in linea trasversale, anteriore 6 cilindri a V trasversale, anteriore
Cilindrata 1.747 cm3 1.970 cm3 3.179 cm3
Potenza max 140 cv @ 6.500 rpm 166 cv @ 6.400 rpm 239 cv @ 6.200 rpm
Coppia max 163Nm @ 3.900 rpm 206 Nm @ 3.250 rpm 300 Nm @ 4.800 rpm
Distribuzione bialbero a camme in testa con di variatore di fase
Alimentazione iniezione indiretta iniezione diretta
Trasmissione Anteriore, cambio 5 marce + retro Anteriore, manuale 6 marce + retro (sulla 2.0 JTS Selespeed è presente un cambio sequenziale a 5 marce)
Sospensioni Anteriori: indipendenti a quadrilatero deformabile con molle elicoidali - Posteriori: indipendenti con schema McPherson evoluto
Freni 4 freni a disco
Passo 2.600 mm
Peso a secco 1290 kg 1320 kg 1410 kg
Velocità max 200 km/h 216 km/h 243 km/h
0-100 Km/h 10,6'' 8,7'' 6,7''
Creative Commons - Wiki: Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 License http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/