Darraq

Introduzione

Nel 1906 l'industriale francese Alexandre Darraq, già a capo dell'omonima casa costruttrice di autoveicoli, decide di espandere il suo mercato in Italia, partendo proprio nel nord Italia, e costruendo lo stabilimento che verrà ricordato come "il Portello", situato in Via Gattamelata a Milano, di cui ora rimane solo la storica portineria. In questo stabilimento si avvia l'assemblaggio di veicoli di piccole dimensioni, a basso costo e dal peso contenuto, già vendute oltralpe, motorizzate con unità monocilindrice o bicilindriche.

I modelli Darraq

Le Darraq 7HP sono dotate di monocilindrico di 1.039 cm3, mentre le 8-10 HP e le 10-12 HP sono dotate di bicilindrico, rispettivamente di 1.527 cm3 e 1.984 cm3. Tutte le motorizzazioni sono caratterizzate da valvole d'aspirazione in testa e d regimi di rotazioni massimi decisamente limitati: 1.200 giri.
Darraq 10HP e motore bicilindrico

La fine di Darraq, la nascita di ALFA

Nel 1909 Darraq, a causa di una crisi del settore automobilistico, decide di chiudere la fabbrica italiana, poiché le vendite sono scarse. Così, un gruppo di imprenditori milanesi, grazie alle garanzie della Banca Agricola Milanese, decidono di acquistare la totalità degli stabilimenti e di fondare la Società Anonima Lombarda Fabbrica Automobili, identificata dalla sigla ALFA. La data in cui ALFA viene fondata è il 24 giugno 1910 e Ugo Stella ne è il presidente.

Foto

Darraq 8-10HP
Darraq_10HP
img1395qv0.jpg
Motore Darraq bicilindrico
Bicilindrico Darraq
Creative Commons - Wiki: Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 License http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/